Rivodutri

8 marzo,"la resilienza a Norcia è donna"

"La resilienza a Norcia è donna": a dirlo all'ANSA è Miriam Valli, una giovane imprenditrice della ristorazione e madre di una bimba di 15 mesi che, nel giorno dell'8 marzo, riapre dopo oltre due anni la propria trattoria di famiglia, la "Taverna del boscaiolo". "In questo post terremoto - spiega - il ruolo di noi donne in città è stato fondamentale, abbiamo sostenuto i nostri uomini e se la città non si è spopolata lo si deve proprio alle donne che hanno scelto di non abbandonare questa terra soprattutto per non sradicare i nostri figli dal luogo dove sono nati e cresciuti". Parlando della riapertura della trattoria, l'imprenditrice spiega che si è trattato di "una piacevole coincidenza col fatto che accade con la festa della donna, ma forse - aggiunge - è anche un segno del destino che siamo riusciti a ottenere tutti i permessi soltanto stamani. Questa trattoria ha mezzo secolo di vita - racconta ancora - era stata aperta dai miei nonni e portata avanti dai miei genitori".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie