Rivodutri

Biondi, 10 ml da Roma,oppure no bilancio

"Al sottosegretario Crimi ribadirò quello che ho già detto pubblicamente più volte: che senza una dotazione minima di 10 milioni di euro per minori entrate e maggiori spese non mi presterò ad approvare un bilancio che taglia i servizi e mette ulteriormente le mani nelle tasche dei cittadini sulla falsariga di quanto accaduto nel 2016, quando il ritardo dei trasferimenti dei fondi determinò l'aumento del 20% della tassa sui rifiuti urbani". Così il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, in vista dell'incontro di oggi con il sottosegretario con delega alla ricostruzione Vito Crimi. "Spiegherò che questa città di tutto ha bisogno meno che di un esattore per conto terzi che, per responsabilità non imputabile alla politica locale, impoverisce famiglie e imprese - continua Biondi -. Sul tavolo, però, ci sono anche altre questioni non più rinviabili e che ho ricordato allo stesso sottosegretario in una lettera inviata due giorni fa''.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie